Unipol: ok da Cda ad aumento di capitale da 1,1 mld, via libera da Bankitalia

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 22/06/2012 - 08:20
Quotazione: UNIPOL
Il Cda di Unipol Gruppo Finanziario ha deliberato - nell'ambito del progetto di integrazione con il gruppo Premafin­Fondiaria Sai - di aumentare il capitale sociale, a pagamento e in via scindibile, per un importo complessivo massimo di 1.100 milioni euro, comprensivo dell'eventuale sovrapprezzo, mediante emissione di azioni ordinarie e privilegiate senza indicazione del valore nominale, aventi godimento regolare, da offrirsi in opzione agli azionisti in proporzione al numero di azioni dagli stessi detenuto e di fissare il termine ultimo di sottoscrizione delle azioni di nuova emissione al 31 dicembre 2012. Lo rende noto la compagnia bolognese in un comunicato. L'aumento di capitale deliberato è funzionale a dotare la società delle risorse necessarie a sottoscrivere sia l'aumento di capitale di Premafin sia l'aumento di capitale della propria controllata Unipol Assicurazioni, al fine di attribuire all'entità risultante dalla fusione per incorporazione in Fondiaria Sai, di Unipol Assicurazioni, Premafin e Milano Assicurazioni, una dotazione patrimoniale adeguata a supportarne i propri programmi di sviluppo, mantenendo stabilmente congrui i requisiti patrimoniali previsti dalla disciplina tempo per tempo vigente. Con riferimento al progetto di integrazione, inoltre, la società rende noto che L'Isvap e la Banca di Italia hanno rilasciato a Unipol e alla controllante Finsoe, per quanto di rispettiva competenza, le autorizzazioni, previste dalle disposizioni di legge e regolamentari applicabili, all'acquisizione di una partecipazione di controllo in Premafin e, indirettamente, in Fondiaria Sai e nelle imprese da quest'ultima controllate e che l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha emesso il proprio nulla­osta al progetto di integrazione.
COMMENTA LA NOTIZIA