Unipol: ok da Cda ad aumento di capitale da 1,1 mld, via libera da Bankitalia

QUOTAZIONI Unipol
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Cda di Unipol Gruppo Finanziario ha deliberato – nell’ambito del progetto di integrazione con il gruppo Premafin­Fondiaria Sai – di aumentare il capitale sociale, a pagamento e in via scindibile, per un importo complessivo massimo di 1.100 milioni euro, comprensivo dell’eventuale sovrapprezzo, mediante emissione di azioni ordinarie e privilegiate senza indicazione del valore nominale, aventi godimento regolare, da offrirsi in opzione agli azionisti in proporzione al numero di azioni dagli stessi detenuto e di fissare il termine ultimo di sottoscrizione delle azioni di nuova emissione al 31 dicembre 2012. Lo rende noto la compagnia bolognese in un comunicato. L’aumento di capitale deliberato è funzionale a dotare la società delle risorse necessarie a sottoscrivere sia l’aumento di capitale di Premafin sia l’aumento di capitale della propria controllata Unipol Assicurazioni, al fine di attribuire all’entità risultante dalla fusione per incorporazione in Fondiaria Sai, di Unipol Assicurazioni, Premafin e Milano Assicurazioni, una dotazione patrimoniale adeguata a supportarne i propri programmi di sviluppo, mantenendo stabilmente congrui i requisiti patrimoniali previsti dalla disciplina tempo per tempo vigente. Con riferimento al progetto di integrazione, inoltre, la società rende noto che L’Isvap e la Banca di Italia hanno rilasciato a Unipol e alla controllante Finsoe, per quanto di rispettiva competenza, le autorizzazioni, previste dalle disposizioni di legge e regolamentari applicabili, all’acquisizione di una partecipazione di controllo in Premafin e, indirettamente, in Fondiaria Sai e nelle imprese da quest’ultima controllate e che l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha emesso il proprio nulla­osta al progetto di integrazione.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BORSA ITALIANA

Le nuove nomine guidano il sentiment a Piazza Affari: male Leonardo, A2a sui massimi da 7 anni

Seduta dal tono opaco per i mercati azionari europei, in un contesto caratterizzato da poche indicazioni macroeconomiche di rilievo. Il sentiment sui mercati finanziari è stato catalizzato dalle indicazioni che giungono dal vertice G20 in corso in Germania e da Bruxelles, dove è in corso la riunione dell’Eurogruppo con al centro lo spinoso dossier Grecia. […]

BORSA ITALIANA

Unipol guida Piazza Affari: Barclays alza target price a 3,6 euro dopo i conti

Unipol si colloca in cima al principale listino di Piazza Affari anche nelle contrattazioni del pomeriggio. Il titolo capitalizza le indicazioni positive fornite con la diffusione dei conti 2016 la scorsa settimana. A fronte di un calo dei premi del 14% a/a la compagnia assicuratrice ha conseguito un risultato netto di 66 milioni di euro, […]

BORSA ITALIANA

Piazza Affari: Unipol e Unipolsai in testa, Leonardo arranca dopo nuove nomine

Il FTSE Mib si mantiene sul filo dei 20mila anche dopo l’apertura di Wall Street. Il principale indice di Borsa Italiana si sta muovendo in sintonia con gli altri listini azionari europei, e quando è passata poco meno di mezz’ora dall’apertura delle piazze americane viaggia in ribasso dello 0,2 per cento. “Fintanto che il FTSE […]

BORSA ITALIANA

Piazza Affari: accelerazione rialzista del FTSE Mib spinta dai finanziari, Banco Bpm maglia rosa

La seduta dei mercati finanziari europei è stata improntata ad un rialzo corale dei principali indici aizonari. Piazza Affari ha accelerato al rialzo, a seguito di una mattinata povera di indicazioni macroeconomiche di rilevo ma caratterizzata dall’aggiornamento delle stime economiche sull’Eurozona da parte della Commissione Europea. Secondo i commissari di Bruxelles fra il 2016 e […]