Unipol-Montepaschi, ora si potrebbe anche fare

Inviato da Redazione il Gio, 12/01/2006 - 08:52
"Parlare di alleanza fra due realtà che sono già società è una cosa normale" secondo il presidente della Lega delle cooperative Giuliano Poletti. Eppure fino a pochi mesi fa, nei momenti topici della scalata a Bnl, le due realtà socie si trovavano su fronti completamente opposti e l'alleanza sembrava l'ultimo argomento al centro dei pensieri. Da allora però è cambiato molto, stravolti i vertici di Unipol e fallita l'Opa su Bnl, ora il progetto di unità sostenuto dalle coop toscane ha ripreso vigore e anche il Comune di Siena, la Provincia e la Regione sembrano essersi convinti della opportunità di una tale mossa. Non è però solo l'integrazione Unipol-Montepaschi l'unico scenario che si sta delineando: c'è chi preferirebbe la fusione con qualche gruppo bancario del Nord, come Intesa, anche se ciò annacquerebbel'ostentata senesità dell'istituto. Infine, altra idea affacciatasi nei mesi scorsi, la fusione con il San Paolo-Imi. Il Montepaschi è stato tra l'altro in passato azionista rilevante dell'istituto torinese ma l'operazione, pur sostenuta anche a Siena, non aveva convinto il presidente Sanza.
COMMENTA LA NOTIZIA