1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Unipol, intercettazioni Fassino-Consorte nella bufera

QUOTAZIONI Unipol
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piero Fassino non ci sta e attraverso il suo portavoce denuncia una “campagna di veleni” nei suoi confronti chiedendo a Pier Ferdinando Casini se “la Camera dei deputati non ha nulla da dire?” Il presidente della Camera non ci sta nemmeno lui e risponde per le rime a Fassino, dicendo di “aver sempre difeso i deputati senza bisogno di sollecitazioni”. Di certo le intercettazioni coperte da omissis pubblicate da un quotidiano nazionale ieri nelle quali compare il presidente ds cinque volte per circa venti minuti di colloqui con Giovanni Consorte, il presidente Unipol indagato, hanno fatto scoppiare una vera bufera. In un passaggio delle conversazioni bollate come “illegali” Fassino frena le intenzioni di Consorte di denunciare quelli che nei mesi scorsi lo hanno calunniato: “Prima di denunciare aspetta. Prima portiamo a casa tutto”.