Unipol: Cda conferma condizioni aumento di capitale da 1,1 mld -2

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 13/07/2012 - 08:33
Quotazione: UNIPOL
Il prezzo di emissione delle nuove azioni offerte in opzione agli azionisti, che è stato determinato tenendo, tra l'altro, conto delle condizioni e delle prassi di mercato, incorpora uno sconto del 27,20% rispetto al prezzo teorico ex diritto (Terp) delle azioni ordinarie e del 27,57% delle azioni privilegiate, calcolato sulla base del prezzo ufficiale di Borsa del 5 luglio, che corrisponde a uno sconto del 21,85% rispetto al Terp delle azioni ordinarie e del 18,23% delle azioni privilegiate, calcolato sulla base del prezzo ufficiale di Borsa della giornata odierna. L'avvio dell'offerta in opzione delle nuove azioni resta subordinata alla stipula del contratto di garanzia con le banche aderenti al consorzio di garanzia. Finsoe, azionista di controllo dell'emittente (che detiene il 50,746% del capitale ordinario e lo 0,002% del capitale privilegiato), Novacoop (il 2,30% del capitale privilegiato), Coop Adriatica (0,51% del capitale ordinario) e Lima (3,079% del capitale ordinario e il 3,189% del capitale privilegiato), Macif - Société d'assurance mutuelle à cotisations variables (0,587% del capitale ordinario) e Maif - Société d'assurance mutuelle à cotisations variables (0,58% del capitale ordinario), si sono impegnati irrevocabilmente nei confronti della società ad esercitare tutti i diritti di opzione ad essi spettanti in relazione all'aumento di capitale e, pertanto, a sottoscrivere integralmente l'intera quota di propria spettanza.
COMMENTA LA NOTIZIA