1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Unione Europea avvia indagine su McDonald’s per trattamento fiscale in Lussemburgo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Commissione Europea ha annunciato di aver aperto un’indagine sul trattamento fiscale di cui è stata oggetto McDonald’s in Lussemburgo per la verifica di un’eventuale violazione delle norme europee in materia di aiuti di Stato in seguito alla concessione alla multinazionale di un trattamento fiscale favorevole.

Nel dettaglio, l’antitrust europeo sospetta che ci sia stato un vantaggio selettivo concesso a favore di McDonald’s in termini di imposta fiscale sui ricavi europei riportati dalla società.

Come rimarcato dalla commissaria Ue responsabile della Concorrenza Margrethe Vestager, lo scopo delle convenzioni sulla doppia imposizione fiscale fra Paesi, in questo caso Lussemburgo e Stati Uniti, è di evitare una doppia tassazione e non di permettere un doppio sgravio. L’accusa mossa al Lussemburgo è di aver permesso a McDonald’s di non versare tasse in entrambi i Paesi sui ricavi riportati dalla società in Europa.

La questione verrà esaminata nell’ottica di un possibile aiuto di Stato concesso dal governo lussemburghese, in violazione alla norma 107 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea (TFUE).

In una nota del Ministero delle Finanze lussemburghese si legge che il Paese “non ha concesso alcun trattamento fiscale particolare o vantaggio selettivo a McDonald’s”, ma “coopererà pienamente con la Commissione Europea”.