1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Union Investment: positiva crescita 2005 mkt pubblicitario mondiale del 5-6%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Union Investment si esprime sul settore dei media e sul mercato pubblicitario. Il mercato mondiale dei media e della pubblicità nel trimestre scorso, stando all’analisi degli economisti della società di gestione di fondi tedesca, ha goduto di un duplice sostegno: da un lato, la stabilità della congiuntura mondiale; dall’altro lato, il forte aumento della redditività delle imprese, che si è ripercosso positivamente sulle spese pubblicitarie. Le imprese, quindi, possono nuovamente permettersi di destinare somme considerevoli alla commercializzazione dei loro prodotti, con effetti favorevoli sul settore pubblicitario. Secondo valutazioni dei grandi gruppi di marketing, nel 2004 il mercato pubblicitario mondiale ha fatto registrare una crescita tra il 6 e il 7%, cui però hanno naturalmente contribuito grandi eventi mediatici come le Olimpiadi e le elezioni presidenziali negli Stati Uniti. “In assenza di simili avvenimenti straordinari”, dicono da Union Investment “il tasso di crescita previsto per il 2005, pari al 5-6%, va dunque considerato senz’altro come un dato positivo. L’andamento del settore è stato influenzato favorevolmente anche da programmi di riacquisto di azioni. A quanto sembra, negli anni scorsi si è diffuso anche in questo settore il convincimento che le imprese con buoni profitti ed elevata liquidità fanno bene ad aumentare i dividendi o ad avviare programmi di riacquisto di azioni, per compiacere gli azionisti”. Gli analisti mettono inoltre in evidenza che una quota notevole del mercato pubblicitario internazionale è ormai costituita dalla pubblicità su Internet. Le valutazioni delle azioni delle società operanti in questa branca di mercato sono però tutt’altro che positive. In un’ottica regionale, osservando lo sviluppo in Europa si può constatare che i singoli mercati dei media hanno avuto andamenti diversi, dipendenti dalla rispettiva situazione congiunturale. Nei paesi in cui la ripresa economica è stata contenuta, come la Germania, il settore dei media ha avuto una tendenza debole, mentre in Gran Bretagna, Italia, Spagna e nei paesi scandinavi il mercato pubblicitario ha dimostrato già l’anno scorso una notevole dinamicità. La forte crescita del mercato pubblicitario spagnolo, attualmente primo in Europa, ha avuto effetti positivi sulle televisioni locali, come Antena 3 de Televisión e Gestevision Telecinco, le cui azioni hanno fatto segnare forti aumenti nel primo trimestre del 2005. Altrettanto positivo è stato l’andamento ddi WPP Group, con un sorprendente inizio d’anno che ha messo le ali alla quotazione in Borsa del titolo. Nonostante la pubblicazione di molti risultati aziendali, dal settore pubblicitario statunitense sono invece giunte relativamente poche novità.