Union Investment attende rialzo tassi Usa di 25 punti base

Inviato da Redazione il Mar, 22/06/2004 - 16:31
"Il rialzo dei tassi da parte della Fed é praticamente cosa certa, si tratta ora solo di capire di quanto saranno alzati". Parola di Stefano Vighi, economista di Union Investment. "D'altra parte", prosegue Vighi "con un'economia che vanta un tasso di crescita tra il 4 e il 5 per cento e un tasso di occupazione in costante miglioramento, non é più possibile mantenere un livello così basso". A Union Investmen attendono tuttavia un incremento dei tassi non troppo brusco, di 25 punti base. "L'impatto immediato sui mercati azionari dovrebbe essere contenuto e quindi continuiamo a raccomandare di investire in titoli a larga capitalizzazione in quanto meno cari rispetto alle società mid&small cap, i cui corsi hanno ampiamente outperformato negli ultimi tempi lasciando poco spazio a un'ulteriore crescita. Sono da preferire perciò I titoli difensivi e finanziari", aggiunge Vighi. Per quanto invece riguarda l'Europa, Union Investmen pensa che il tasso di sconto sia destinato a rimanere ancora invariato, poiché la ripresa economica poiché la ripresa economica va chiaramente a rilento e non sono ancora visibili forti spinte di segno contrario.
COMMENTA LA NOTIZIA