1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Union Bancaire Privée: l’utile netto cresce del 10%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel primo semestre 2013 UBP ha conseguito un utile netto di 77,2 milioni di franchi svizzeri, in rialzo del 10% rispetto a fine giugno 2012. Nei sei mesi iniziali del 2012 il gruppo registrò un utile netto di 70 milioni di franchi svizzeri.

Aumento della massa in gestione

Al 30 giugno le masse in gestione hanno raggiunto 81,1 miliardi di franchi svizzeri. Il dato non tiene conto dell’acquisizione, annunciata a fine maggio 2013, del private banking internazionale di Lloyds Banking Group. La neo-controllata verrà integrata il prossimo 31 ottobre, ossia alla data del closing.

I proventi dell’attività sono ammontati a 349,4 milioni di franchi svizzeri (284,1 milioni di euro) per il primo semestre 2013, in rialzo rispetto ai 344,5 milioni di franchi svizzeri per lo stesso periodo del 2012. L’aumento delle commissioni, +11% a 233,4 milioni di franchi svizzeri (189,8 milioni di euro), ha compensato la flessione dei margini d’interessi. I costi d’esercizio, saldamente sotto controllo, sono diminuiti dell’11% rispetto a fine giugno 2012 e si attestano a 232,2 milioni di franchi svizzeri (188,8 milioni di euro). Il cost/income ratio consolidato del Gruppo si colloca così sul 66% (contro il 76% di un anno fa), nonostante le forti pressioni che attualmente pesano sui margini del settore bancario.

Solida base finanziaria

Il totale di bilancio raggiunge 18,8 miliardi di franchi svizzeri (15,3 miliardi di euro). Il bilancio rimane nel complesso stabile ed è caratterizzato da elevata liquidità. La gestione prudente del rischio consente a UBP di mantenere un’ottima base finanziaria e un bilancio sano e solido. Con un indice di capitalizzazione Tier 1 superiore al 30%, UBP è una delle banche svizzere con la maggiore capitalizzazione.

Sviluppi strategici

Nel primo semestre 2013 il recupero delle borse e l’accelerazione delle vendite dei prodotti della Banca hanno consentito a UBP di rafforzare il proprio posizionamento presso la clientela privata e istituzionale sulla piazza svizzera e sui mercati emergenti. Di fronte all’attuale evoluzione del quadro regolatorio UBP rimane altresì convinta delle ottime prerogative di cui gode la piazza finanziaria svizzera nell’ambito della gestione patrimoniale, per offrire servizi di prim’ordine ai suoi clienti.