1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Union Bancaire Privée acquista il private banking internazionale di Lloyds Banking Group

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Union Bancaire Privée, una delle principali banche private in Svizzera, ha siglato l’accordo per acquisire il private banking internazionale di Lloyds Banking Group. Con questa operazione, UBP ha ulteriormente rafforzato la strategia volta a estenderne la presenza a livello globale e ad espanderne le attività di private banking. L’acquisizione rafforza la posizione di UBP in Svizzera e sui suoi mercati chiave ad alto potenziale di crescita, tra cui il Medio Oriente e l’America latina.

Una volta che saranno concesse le necessarie autorizzazioni regolatorie, le entità di Monaco e Gibilterra diventeranno parte integrante della presenza globale di UBP. L’operazione aumenterà di oltre dieci miliardi di franchi svizzeri la massa in gestione di UBP, che al 30 aprile 2013 raggiungeva gli 83,2 miliardi di franchi svizzeri. Con questa acquisizione UBP continuerà a essere una delle banche private meglio capitalizzate con un indice di capitalizzazione Tier 1 superiore al 30%.

La competenza di Lloyds nei campi del private banking, dell’asset management e della pianificazione patrimoniale è da tempo indiscussa in tutto il settore. Queste prerogative completano idealmente la capacità dell’UBP di fornire soluzioni di gestione patrimoniale ai clienti sia privati sia istituzionali. Inoltre il costante adeguamento di Lloyds ai recenti cambiamenti normativi di vasta portata è perfettamente in linea con la rispettiva strategia dell’UBP.

“Questa acquisizione rafforza il nostro ruolo di protagonisti nell’industria e conferma l’impegno nelle due attività chiave della banca: il private banking internazionale e l’asset management. Siamo desiderosi di accogliere i team di Lloyds e di recepire il loro know how, di cui ci avvarremo su scala ancora più vasta. A nostra volta, con la concorrenziale gamma di servizi di private banking e soluzioni d’investimento che ci contraddistingue, offriamo ai clienti privati di Lloyds la nostra competenza in qualità di attore principale della gestione patrimoniale in Svizzera e nel mondo”, ha dichiarato commentando l’operazione Guy de Picciotto, Ceo di Union Bancaire Privée.