Uniland: raggiunto accordo per valorizzazione proprieta' Borghese

Inviato da Micaela Osella il Mer, 02/08/2006 - 08:20
Alberto Mezzini, azionista di riferimento di Uni Land, la prima società di land banking quotata sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana, ha raggiunto un accordo avente ad oggetto l'esecuzione di un'operazione finalizzata alla valorizzazione della proprietà e dei diritti relativi a terreni, fabbricati e ruderi, sui quali ad oggi non grava alcun debito - siti in provincia di Roma, in precedenza appartenuti alla nobile famiglia dei Principi Borghese di Roma. L'accordo, si legge nel comunicato, prevede il trasferimento dell'intero patrimonio ad un veicolo societario, o ad un fondo, le cui quote partecipative saranno sottoscritte da Uni Land. Successivamente il 30% delle quote del veicolo societario saranno conferite in una fondazione con scopi umanitari e sociali, mentre il 40% sarà concesso in usufrutto a Massimo Chiappini, attuale proprietario del patrimonio. Sulla base delle intese raggiunte e per quanto sino ad ora stimato, l'ammontare delle risorse necessarie per attuare l'intera operazione, compresa la costituzione della fondazione, è pari a circa 20 milioni di euro.
COMMENTA LA NOTIZIA