UniLand, la CemLux di Mezzini scende al 93,69%

Inviato da Redazione il Mar, 25/04/2006 - 10:35
CemLux ha ridotto leggermente la propria quota di controllo in Uni Land. L'azionista di riferimento di CemLux, Alberto Mezzini, ha reso noto che al 19 aprile 2006 (ultimo dato disponibile) possedeva 773.192.003 azioni Uni Land corrispondenti al 93,69% del capitale sociale dal 95,071% precedentemente dichiarato. Tale riduzione di percentuale è avvenuta tramite cessione di titoli sia ai blocchi sia sul mercato. Tale operatività rientra nella pre-annunciata operazione di ricostituzione del flottante da eseguirsi entro il termine del 30 Giugno 2006. Alla data del 19 aprile scorso erano inoltre nelle disponibilità personali di Mezzini 15.657.560 di azioni Uni Land spa corrispondenti al 1,89% del capitale sociale in parte derivanti dall'aumento di capitale ( n° 15.535.000 ) e in parte derivanti da operazioni di trading sul mercato. Uni Land pertanto ad oggi dispone di un flottante costituito da circa 29.348.000 corrispondente al 3,55% sul totale (tale percentuale non include la quota posseduta direttamente da Mezzini di 15.657.560 di azioni). Nei programmi futuri , "l'azionista di controllo, compatibilmente alle condizioni del mercato, immetterà sullo stesso altri 2.000.000 di azioni circa, mentre ulteriori 16.500.000 azioni saranno vendute a investitori istituzionali. Inoltre, quando le azioni di nuova emissione saranno negoziabili sull'MTA, a seguito dell'approvazione del prospetto informativo che sarà depositato in Consob entro una decina di giorni, saranno allocate presso investitori istituzionali ulteriori 33.000.000 di azioni circa a completamento delle operazioni di ricostituzione del flottante".
COMMENTA LA NOTIZIA