1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Unicredit sui massimi storici, annunciata jv in India

QUOTAZIONI Unicredit
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le parole dell’amministratore delegato, Alessandro Profumo, piacciono a Unicredit, che a piazza Affari, nel primo pomeriggio, fa registrare un balzo di quasi un punto percentuale, attestandosi a 7,325 euro, valore corrispondente al nuovo massimo storico. L’azione della banca di piazza Cordusio aveva già archiviato la sessione di venerdì scorso sui massimi di sempre – massimi bucati al rialzo proprio quest’oggi – quando aveva toccato quota 7,25 euro, chiudendo in ascesa dell’1,26%.


E in questa prima giornata di contrattazioni dell’ottava Unicredit trova una giusitificazione per muoversi ulteriormente in avanti dalle dichiarazioni rilasciate dall’a.d. nel corso di un seminario alla scuola superiore di amministrazione dell’interno. Le agenzie di stampa riportano infatti che Profumo ha detto che il gruppo da lui guidato è in trattativa “per una joint venture per la gestione del risparmio in India, che speriamo di chiudere a breve”. L’India è considerato dalla società milanese uno dei Paesi principali su cui puntare per la crescita perché lì “si sta per aprire il mercato e c’è un sistema simile al nostro”. Tuttavia, per Unicredit l’Europa resta l’universo di riferimento: “Ovviamente – ha affermato Profumo – guardiamo ai Paesi in cui già siamo presenti, come la Germania e, un po’ meno, l’Italia”. “Vogliamo rafforzarci – ha aggiunto l’a.d. –  in Turchia, Russia e Ucraina”.

E intanto arrivano le lodi anche dalle banche d’affari. E’ di oggi la notizia che gli analisti di Ubs hanno alzato il prezzo obiettivo sull’istituto di piazza Cordusio, portandolo a quota 8,1 euro da 7,7 euro, reiterando la raccomandazione “buy” e confermando Unicredit tra le proprie preferite all’interno del settore bancario italiano insieme a Intesa-Sanpaolo e Bpu. Da segnalare infine che alcuni esperti di mercato continuano a indicare la società guidata da Profumo come la prescelta per un eventuale matrimonio con la romana Capitalia. E la speculazione in Borsa cavalca queste indiscrezioni. L’azione della banca guidata da Matteo Arpe, nel primo pomeriggio, prende lo 0,35%, posizionandosi a 7,075 euro.