Unicredit, solo sopra 3 euro potrebbe allentarsi la morsa ribassista

Inviato da Alessandro Piu il Mer, 02/05/2012 - 16:38
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Seduta pesante per i titoli bancari a Piazza Affari che sottoperformano pesantemente il listino. Unicredit arretra di circa il 5,5 per cento a 2,838 euro. Nell'ultimo mese l'azione della banca di Piazza Cordusio ha perso un quarto della propria capitalizzazione. Nella seduta odierna, in particolare, le quotazioni hanno rotto al ribasso i supporti statici intermedi di quota 2,966 e 2,87 euro, avvicinando la trendline rialzista che risale dai minimi di inizio anno. Il sostegno dinamico, attualmente transitante a 2,786 euro potrebbe fornire occasione per un rimbalzo a seguito delle pesanti vendite della seduta odierna. Lo scenario, tuttavia, rimarrebbe fortemente ribassista e solo il recupero della soglia psicologica dei tre euro potrebbe permettere di prendere fiato. Un primo timido segnale di riscossa nel breve termine arriverebbe invece su ritorno delle quotazioni sopra 3,25. Lo scenario attuale, quello ribassista, prevede invece che sulla caduta della descritta tredline Unicredit si diriga verso quota 2,57 euro, ultimo baluardo prima dei minimi del 9 gennaio a 2,20. Per gli investitori che ipotizzino ulteriori ribassi di Unicredit possibile impostare operazioni short su rimbalzi a 2,96 euro con target 2,75 e 2,57 euro. Stop loss possibile su recupero confermato in chiusura di seduta di quota 3,11 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA