1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

UniCredit: soci danno via libera all’aumento monstre da 13 miliardi, plebiscito su Mustier

QUOTAZIONI Unicredit
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Con il 99,6% dei favorevoli ieri pomeriggio i soci di UniCredit hanno dato il via libera al maxi-aumento di capitale da 13 miliardi di euro che l’istituto intende dispiegare “non oltre il primo trimestre dell’anno in corso”.

Stando alle indiscrezioni di stampa la data dovrebbe essere nello specifico il 13 febbraio prossimo, mentre il 23 gennaio il management avvierà il raggruppamento delle azioni ordinarie con rapporto 1 a 10. La mossa è studiata per ridurre la volatilità sul titolo e non far scivolare il prezzo a livelli centesimali dopo l’aumento.

Nonostante la cifra monstre, si tratta dell’operazione di ricapitalizzazione più grande mai effettuata nella storia della finanza italiana, dal quartier generale della banca sottolineano che “l’aumento, necessario per la messa in sicurezza della banca, è comunque effettuato spontaneamente senza aver ricevuto alcuna richiesta da parte della vigilanza”.

Così, dopo le cessioni di Finecobank, Bank Pekao e Pioneer, il colosso di Piazza Gae Aulenti ha la necessità di emettere nuova carta sul mercato per bilanciare i 12,2 miliardi di euro di poste straordinarie emerse nel quarto trimestre del 2016, imputabili in via principale a rettifiche su crediti.

Plebiscito su Jean Pierre Mustier, che con il 99,8% dei voti è stato cooptato nel consiglio. Stamattina intanto il titolo ha aperto bene con un rialzo dell’1,8% circa collocandosi a 2,626 euro, in sica al buon umore che aleggia sull’intero listino e principalmente sul settore creditizio.