Unicredit si riprende a Piazza Affari, per Equita inevitabile il rafforzamento patrimoniale

Inviato da Alberto Bolis il Mar, 19/04/2011 - 11:52
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Unicredit rialza la testa a Piazza Affari dopo aver registrato ieri un tonfo di oltre 4 punti percentuali. Questa mattina, in un'intervista rilasciata al Sole 24 Ore, l'Ad Federico Ghizzoni ha dichiarato che il 2011 sarà l'anno della svolta per la redditività dell'istituto di piazza Cordusio. Nel primo trimestre, a detta del Ceo, si assisterà alla ripresa dell'attività commerciale in Italia, al buon andamento dell'investment banking e al calo del costo del credito. Equita, per i primi 3 mesi dell'anno, si aspetta un rialzo del 3% delle commissioni, accantonamenti per 1,3 miliardi di euro dai 1,79 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. Su un eventuale aumento di capitale la risposta di Ghizzoni per ora è "no". "Nel complesso dall'intervista abbiamo notato segnali positivi sul primo trimestre 2011, ma resta il problema del capitale - scrive la sim milanese -. Dopo la mossa di Intesa pensiamo che sia inevitabile anche per Unicredit procedere al rafforzamento patrimoniale". A Piazza Affari il titolo Unicredit guadagna l'1,34% a 1,66 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA