Unicredit si difende su caso Divania, titolo rimane sui minimi intraday

Inviato da Redazione il Ven, 08/02/2008 - 13:41
Tiene banco il nodo derivati oggi in casa Unicredit con il titolo del gruppo bancario di piazza Cordusio colpito dalle vendite (-1,36% a 4,63 euro). Dal quartier generale di Unicredit hanno reso noto che quanto pubblicato oggi su L'Espresso nell'articolo dal titolo "Derivati, bugie e videotape" la gran parte dei passaggi presenta inesattezze. "Non è sostenibile che i risultati dell'attività in derivati abbiano influenzato l'attività industriale o i risultati economici" di Divania, società pugliese che faceva capo a Saverio Parisi, imprenditore che ha dovuto chiudere la sua azienda che fatturava 65 mln di euro. Parisi chiede danni per 276 milioni di euro più interessi a Unicredit con accusa di truffa e usura con a prova le registrazioni nascoste degli incontri con i funzionari della banca.
COMMENTA LA NOTIZIA