Unicredit rimbalza sul supporto a 1,61 ma rimane short

QUOTAZIONI Unicredit
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Rimablzo in corso a Piazza Affari per il titolo Unicredit dopo la discesa delle ultime sei sedute, caratterizzate da un bilancio negativo di oltre il 7%. L’azione della banca di Piazza Cordusio ha trovato un sostegno statico a quota 1,61 euro, livello che già il 20 aprile scorso aveva fermato il ribasso del titolo. Nonostante il tentativo di rimbalzo, lo scenario per Unicredit rimane impostato al ribasso con le quotazioni che dallo scorso 18 febbraio si muovono all’interno di un canale ribassista i cui estremi transitano attualmente a 1,718 e 1,505 euro. Solo con un recupero dela media mobile di breve termine a 1,683 euro Unicredit riuscirebbe a rientrare in una fase di neutralità di breve termine. Fino ad allora il rischio di nuove vendite rimane concreto e sarà in particolare la rottura al ribasso di 1,61 a dare un nuovo segnale ribassista. Possibile in tal caso inserire ordini di acquisto sotto 1,61 con target a 1,51 e stazione intermedia a 1,56 euro posizionando lo stop loss a 1,638 euro.