Unicredit: Rampl, Profumo ha pagato per la gestione della questione Libia e per i risultati deludenti

Inviato da Luca Fiore il Ven, 29/04/2011 - 19:04
Quotazione: UNICREDIT GROUP
"I tempi erano maturi per dare fiducia ad un altro Ceo". Lo ha dichiarato il presidente di Unicredit Dieter Rampl nel corso dell'Assemblea. Rampl non ha nascosto che sulla decisione ha pesato anche il comportamento tenuto dall'Ad nell'ambito dell'operazione che ha visto l'incremento della quota libica ("sarebbe stato importante sapere tempestivamente dell'aumento della partecipazione") ed i recenti risultati, che hanno portato alcuni consiglieri a "cambiare atteggiamento nei confronti di Profumo".
COMMENTA LA NOTIZIA