Unicredit, pronta la riscossa con la violazione di 1,824 euro

Inviato da Riccardo Designori il Lun, 14/03/2011 - 12:01
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Brillante avvio di ottava per Unicredit, sostenuta come l'intero comparto dal giudizio di JP Morgan. In un report diffuso questa mattina, gli analisti americani hanno alzato a 'overweight' il rating delle banche europee, dicendo di essere positivi in particolar modo su quelle italiane e francesi. Altro elemento che sostiene i corsi dei titoli bancari l'accordo, raggiunto all'inizio del week-end, sull'incremento dell'ammontare dell'Efsf, il Fondo di stabilità europeo. Da un punto di vista grafico la azioni di Piazza Cordusio hanno generato un interessante segnale rialzista: nella fattispecie le resistenze dinamiche rappresentate dalla trendline ribassista tracciata sul grafico a 30 minuti con i top decrescenti dell'1,3 e 9 marzo hanno ceduto, così come quelle statiche rappresentate dal massimo a 1,824 euro. Partendo da questi presupposti e considerando che i supporti di area 1,77 euro, testati ripetutamente nella prima parte di marzo, hanno svolto egregiamente il proprio lavoro, è ora possibile entrare long proprio a 1,824 euro in caso di ritracciamento. In quest'ottica il primo target è posizionato a 1,89 euro mentre il secondo è a 1,958 euro, ossia all'altezza del completamento del pull back della trendline ascendente costruito con i minimi del 17 gennaio e del 10 febbraio violata al ribasso il 22 febbraio. Lo stop invece scatterebbe a 1,76 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA