1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Unicredit promossa su tutti i fronti da Merrill Lynch che porta target price a 9 euro

QUOTAZIONI Unicredit
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Cordusio continua a riscuotere la fiducia degli analisti di Merrill Lynch che hanno promosso su tutti i fronti Unicredit ritoccando al rialzo rating, stime e target price. La casa d’affari statunitense ha reiterato il suo “high-convintion buy” su Unicredit portando il prezzo obiettivo a 9 euro dagli 8,2 precedentemente indicato. Il broker ha messo mano anche alle stime di Eps sul gruppo guidato da Alessandro Profumo alzando del 6% a 0,57 euro quelle sull’Eps 2007 e del 9% quelle sull’Eps 2008. In tal modo le stime di Merrill Lynch si spingono oltre quelle dell’istituto bancario di piazza Cordusio e anche sopra al consensus. Alla base del rialzo delle stime c’è il passo accelerato in tutte le divisioni del gruppo con il Roe che è visto balzare dal 17% del 2006 al 23% nel 2008. Merrill Lynch rimarca come Unicredit tratti 10 volte i guadagni attesi 2008, offrendo uno dei PEG ratios (rapporto tra p/e e tasso di crescita previsto per l’esercizio in corso) più passi tra le banche europee coperte dal broker americano. Inoltre Merrill Lynch volge lo sguardo anche al lungo termine e vede un ulteriore potenziale di 3,3 euro per azione non ancora catturato dalle metodologie standard di valutazione del settore utilizzate dal broker statunitense. Dei 3,3 euro addizionali spiccano i ben 0,5 euro che deriverebbero dal capital management, rispettivamente gli 0,6 e 0,7 euro da una crescita più rapida del previsto in Polonia e Est Europa e gli 0,5 euro da ulteriori sinergie di ricavi in Germania e Austria.