1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Unicredit, fondamentale la tenuta di 1,80

QUOTAZIONI Unicredit
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il primo giorno senza il suo storico Ad Alessandro Profumo è un giorno di passione per Unicredit. Il gruppo di piazza Cordusio è al momento il peggior titolo del FtseMib. Già ieri si era assistito ad un’anticipazione di quello che sì è poi verificato oggi, con il cedimento a livello intraday del supporto offerto dal minimo a 1,882 euro. L’accelerazione ribassista di questa mattina sembra dunque destinata a proseguire oltre la soglia dell’1,835 euro, arrivando dunque a testare i fondamentali supporti di area 1,80. Tale livello di prezzo ha molteplici significati: a 1,81 transita attualmente la trend line rialzista ottenuta unendo i minimi del primo luglio e del 31 agosto, a 1,80 abbiamo il minimo fatto registrare proprio in occasione dell’ultima seduta dello scorso mese. Poco distante, a 1,79, ci sono invece i supporti lasciati sul grafico ad inizio luglio. In particolar modo il cedimento della suddetta trend line creerebbe i presupposti per lo sfogo ribassista di un testa e spalle in costruzione con target fissato addirittura a 1,50 euro. Un tentativo di acquisto, considerando anche il rapporto tra rischio/rendimento, è dunque ipotizzabile in prossimità di 1,80. Comprando 1,81 euro e fissando lo stop stretto in caso di violazione di 1,775, il target più immediato porta al range compreso tra le nuove resistenze di 1,90/1,93 euro.