Unicredit: chiude filiali in capitale Crimea e limita prelievi Bancomat

QUOTAZIONI Unicredit
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Unicredit ha chiuso temporaneamente le sue filiali nella capitale della Crimea Sinferopoli, mentre rimangono aperti, anche se a orario ridotto, gli altri sportelli nel resto della regione. La decisione, presa dal Cda della controllata ucraina di Unicredit, è stata presa a seguito dell’escalation delle tensioni tra Russia e Ucraina. Piazza Cordusio ha inoltre limitato, anche in questo caso in modo temporaneo, i prelievi di contante da sportelli Bancomat, in linea con le richieste della banca centrale del Paese (già seguite dagli altri istituti di credito ucraini) in modo da assicurare il contante a tutti i clienti. Il limite è stato fissato a 1.500 hryvna (112 euro circa) giornalieri per ogni carta Unicredit e a 500 per le carte di altre banche. Unicredit possiede una rete di 435 sportelli in Ucraina e asset per circa 3,84 miliardi di euro. Il Paese pesa per lo 0,4% dei prestiti totali della banca meneghina.