Unicredit chiude 2016 con perdita netta di 11,8 miliardi, pesano svalutazioni per 13,1 mld

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bilancio 2016 in forte perdita per Unicredit causa maxi-svalutazioni per oltre 13 miliardi. L’istituto di piazza Gae Aulenti ha confermato che lo scorso esercizio si è chiuso con una perdita netta di 11,8 miliardi di euro, in linea con quanto preannunciato nelle scorse settimane. Nel solo quarto trimestre il rosso è stato di 13,6 miliardi. Escludendo poste non ricorrenti per 13,2 mld, il trimestre segnerebbe una perdita netta di 352 mln.
I ricavi trimestrali sono stati di 4,2 mld (-9/ trim/trim e -10,6% a/a). I costi totali ammontano a 3,6 mld nell’ultimo trimestre 2016 (+20,9% trim/trim, +17,5% a/a), con rapporto costi/ricavi rettificato al 64,3 per cento. Le rettifiche su crediti sono pari a 9,6 mld, includendo 8,1 mld di rettifiche non ricorrenti su
crediti. Il totale 2016 delle rettifiche su crediti è di 12,2 mld.