Unicredit, per Centrosim bisogna sapere scegliere con chi crescere

Inviato da Redazione il Gio, 26/05/2005 - 14:59
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Unicredit deve saper scegliere con chi crescere. E' questo il verdetto che arriva dagli analisti di Centrosim. Pietra dello scandalo: la chiacchierata liason tra piazza Cordusio e una certa banca tedesca da ristrutturare, Hvb. Voci che hanno avuto un risultato decisamente poco esaltante per il gioiellino finanziario italiano. "Unicredit continua ad essere disturbato dalle voci di possibile acquisizione della tedesca HVB. Gli ultimi rumors riferiscono di una possibile offerta a 22 euro per azione. Ieri il titolo HVB quotava a 19,2 euro, con un P/E di 13,9 volte e un P/BV di 1,2 volte; il suo ROE atteso per il 2005", dicono gli esperti della prestigiosa sim. "Il mercato manifesta da tempo timori per una operazione di questo tipo, per due ordini ragioni: il rischio di diluizione a breve degli ottimi indicatori reddituali del gruppo Unicredit e la possibile difficoltà nell'attuare efficaci azioni di ristruittutrazione sul mercato tedesco, specie alla luce degli sfortunati esiti di molte operazioni condotte da aziende italiane in Germania", spiegano gli analisti. Dunque: "su Unicredit manteniamo il rating buy, confidando nella capacità del management di valutare attentamente le operazioni di crescita esterna, sempre nell'ottica di creazione di valore per l'azionista". Target price confermato a 5 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA