Unicredit: beneficio di 1,4 miliardi da rivalutazione quota Bankitalia

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 11/03/2014 - 15:04
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Unicredit, nel presentare i risultati dell'esercizio 2013, rende noto che il beneficio della valutazione della quota in Banca d'Italia è stato pari a 1,4 miliardi ante imposte registrato in conto economico alla voce profitti netti da investimenti nel quarto trimestre. "Essendo attualmente in corso approfondimenti da parte delle autorità competenti in merito all'applicazione degli IAS/IFRS alla transazione - spiega Unicredit - potrebbe emergere una differente interpretazione dei principi contabili rispetto all'approccio adottato, determinando a parità di Redditività complessiva, l'imputazione del beneficio da valutazione a patrimonio netto e non in conto economico. In caso di valutazione a patrimonio netto la perdita netta di gruppo sarebbe più elevata di 1,2 miliardi nel trimestre e nell'esercizio 2013, mentre il CET1 ratio anticipando pienamente gli effetti di Basilea 3 rimarrebbe invariato al 9,4% (CET1 ratio phased-in diventerebbe 10%)".
COMMENTA LA NOTIZIA