1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Unicredit: ben sopra requisiti patrimoniali fissati da Bce

QUOTAZIONI Unicredit
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A seguito degli esiti del processo Srep condotto dalla Bce, UniCredit dovrà rispettare un livello di Cet1 transitional su base consolidata pari a 9,75% dal primo gennaio 2016. Lo ha annunciato ieri sera l’istituto di credito guidato da Federico Ghizzoni in una nota.
Il G-Sib buffer richiesto dal Financial Stability Board (Fsb), ovvero il cuscinetto aggiuntivo per le banche di rilevanza sistemica globale, applicato in aggiunta al requisito Srep, è pari a 0,25% su base transitional dal primo gennaio 2016. In seguito, il livello verrà incrementato di 0,25% per anno, raggiungendo quota 1% su base fully loaded nel 2019.
“Al 30 settembre 2015 il Cet1 transitional a livello consolidato si attestava a 10,44% a fini regolamentari”, si legge nella nota di Unicredit. Il livello patrimoniale del gruppo di Piazza Gae Aulenti, includendo il G-Sib buffer transitional, ha precisato la società, “rimane ben al di sopra del requisito minimo Srep, grazie ad un continuo e costante impegno volto ad un’ulteriore generazione di capitale come evidenziato nel piano strategico” pubblicato lo scorso 11 novembre.