1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Unicredit: aumento di capitale più elevato aiuterebbe a ridurre npl e alzare payout in anticipo (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le indiscrezioni stampa degli ultimi giorni vedono emergere la possibilità di un aumento di capitale più consistente per Unicredit, fino a 13 miliardi di euro, anche considerando la cessione di Pioneer e Bank Pekao. Secondo gli analisti di Goldman Sachs, che oggi hanno confermato Unicredit nella propria conviction buy list con prezzo obbiettivo salito a 3,8 euro (da 3,7 euro), un aumento fino a 13 miliardi oltre alle cessioni corrisponderebbe a una ricapitalizzazione di 15-18 mld euro, pari a 390-460 punti base sul Cet1 che post-aumento salirebbe al 15-15,8%. Entità dell’aumento superiore ai 9 mld stimati attualmente da Goldman Sachs. La casa d’affari statunitense ritiene che un incremento dell’ammontare della ricapitalizzazione permetterebbe di azzerare i npl della sua unità no core e offrire prima payout più elevati, compensando così l’effetto diluitivo di un maggior aumento. Di contro, se un maggiore aumento fosse necessario per fronteggiare requisiti di capitale più stringenti si tratterebbe di una notizia negativa.