1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Ue: summit a Bratislava per il dopo-Brexit. Sul tavolo anche la sicurezza

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A tre mesi dal referendum in Gran Bretagna i capi di Stato e di governo dell’Ue, senza la Gran Bretagna, sono riuniti oggi a Bratislava per tracciare i contorni dell‘Europa post-Brexit. Ma non solo. Sul tavolo anche il tema della sicurezza e di un impianto di difesa comune. L’obiettivo è quello di redigere un percorso di lavoro a tappe, la cosiddetta Bratislava Roadmap, per rilanciare il progetto Europa.

“In questo particolare momento della storia della nostra unione, dopo il voto in Gran Bretagna, l’unica cosa che ha senso è fare una valutazione sobria e brutalmente onesta della situazione – ha detto Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo, nella sua lettera di invito – Ciò di cui abbiamo bisogno oggi è uno scenario ottimistico per il futuro, non ci sono dubbi. Ma anche una diagnosi realistica delle cause della Brexit e delle sue conseguenze politiche per tutta l’Europa”.

Tusk, dopo aver consultato i 27 Stati membri per preparare il summit, ha individuato tre priorità: la protezione dei confini Ue di fronte a una migrazione irregolare incontrollata, la lotta al terrorismo e la globalizzazione. Sul tema della difesa, la Commissione propone delle risorse militari comuni, una quartier generale unico e la creazione entro la fine dell’anno di un fondo europeo per stimolare la ricerca e l’innovazione nell’industria della difesa.