1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ue, no ai catastrofismi in attesa delle decisioni di mercoledi (Deutsche Bank)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Settimana importante quella che comincia per il debito europeo, dopo la conclusione dell’ennesimo vertice europeo per la soluzione del debito europeo, in preparazione a quelle che dovrebbero essere le soluzioni definitive da proporre il prossimo mercoledi. Il summit Ue, afferma Giorgio Mascherone, responsabile investimenti di Deutsche Bank in Italia, “ha consentito una convergenza delle diverse
posizioni, in particolare sull’utilizzo del fondo salva Stati per la ricapitalizzazione delle banche maggiormente esposte e, in parte, anche sul taglio del debito greco. L’ormai noto “haircut” sembra infatti ormai avviato nell’ordine di un 50-60% che consentirebbe di riportare il rapporto debito/PIL del Paese ellenico attorno al 110/120%. Probabilmente queste notizie ridaranno fiato agli ottimismi – continua Mascherone – ma riteniamo che in gran parte siano già state scontate dagli operatori e, soprattutto, sappiamo che la partita non è ancora finita”. Dal punto di vista macroeconomico, osserva Deutsche Bank, il diavolo potrebbe non essere così brutto: il Pil trimestrale Usa è atteso intorno al 2,5% annuo, e le trimestrali d’Oltreoceano hanno presentato solo rallentamenti fisiologici. “La situazione, nel complesso rimane molto complicata quindi – conclude Mascherone – investitori attenti, non disperati “