Ue: Kroes, carte di credito troppo care

Inviato da Redazione il Gio, 13/04/2006 - 09:13
Per banche e per gli istituti finanziari che emettono carte di credito,i tempi d'oro stanno finendo. Il mercato delle carte di credito è infatti finito nel mirino della Commissione europea per la mancanza di concorrenza ed i prezzi eccessivi su consumatori e imprese. Ad alzare la voce è stata l'Eurocommissaria alla concorrenza Neelie Kroes che ha deciso di prendere severe misure antitrust. "Il mercato delle carte di pagamento in Europa resta nazionale e certi player locali impediscono lo sviluppo della competizione", ha dichiarato la Kroes. Dall'indagine aperta lo scorso giugno, emergono alcune potenziali barriere all'entrata nel mercato delle carte di pagamento, quali ostacoli tecnici e pratiche di banche e altri networks potrebbero alzare i costi per i nuovi arrivati. L'Antitrust europea ha aperto le consultazioni per lasciare a gruppi di consumatori e imprese il tempo di comunicare le rispettive osservazioni. "Le banche stanno facendo troppi profitti - ha aggiunto la Kroes - non ho nulla contro i profitti, ma c'è bisogno di un'azione in favore della concorrenza, perchè sono in gioco gli interessi dei consumatori europei". Nell'Ue si registra un giro d'affari di 1350 miliardi di euro con 23 miliardi di pagamenti. Volgendo lo sguardo all'Italia,la Kroes ha spiegato come un paio di banche e società emittenti, cioè Visa e Mastercard, stanno approfittando della loro posizione di monopolio per proteggersi e i prezzi sono molto alti". Se le conclusioni dell'indagine saranno confermate, l'Ue potrebbe far scattare misure disciplinari.
COMMENTA LA NOTIZIA