1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Ue: Credit Suisse, declassamento degli Usa avvantaggia Uk e Svezia ma non la Francia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il declassamento degli Stati Uniti da parte di S&P’s avrà conseguenze su alcuni Paesi del Vecchio continente. Secondo Credit Suisse, la Francia potrebbe subire un downgrade da parte delle agenzie di rating mentre Gran Bretagna e Svezia vedranno le loro posizioni migliorare: “Sono Paesi che detengono la tripla AA e che presentano anche una valida situazione sul mercato dei cambio”. A Oriente invece è la Cina il sorvegliato speciale. “La Cina dovrebbe diversificare i suoi 3,2 mila miliardi di dollari di riserve valutarie in asset reali, come materie prime e oro – sostengono gli esperti nella nota di oggi – o lasciare rivalutare la valuta nazionale, ma dubitiamo che venderà in modo aggressivo i Treasury americani”. La mossa di S&P’s sugli Usa è stata una brutta notizia anche per il broker svizzero, che però vede ancora più preoccupante la possibilità che ora i leader politici americani vengano spinti a implementare tutte le misure fiscali programmate. Ciò rischierebbe di limitare la crescita del Pil statunitense nel 2012″, concludono gli esperti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CALCIO & FINANZA

Juventus: Banca Imi taglia rating a hold da add, ma tp sale a 0,72 euro

Il titolo Juventus finisce sotto la lente d’ingrandimento di Banca Imi. Gli analisti della banca italiana hanno abbassato a “hold” dal precedente “add” il giudizio sulla squadra guidata da Massimiliano Allegri, che ha conquistato il sesto scudetto co…

RATING

Hong Kong: Moody’s abbassa il rating a Aa2, outlook stabile

Dopo la bocciatura della Cina arriva sempre da Moody’s anche quella di Hong Kong. L’agenzia ha ridotto il rating sull’ex colonia britannica, portandolo al gradino Aa2 dal precedente Aa1, con outlook stabile dal precedente negativo. La decisione fa se…

RATING

UniCredit: Moody’s assegna “B1” all’emissione Additional Tier 1

Moody’s Investors Service ha annunciato di aver assegnato valutazione “B1(hyb)” all’emissione Additional Tier 1 (AT1) di UniCredit da 1,25 miliardi di euro. “Il rating –si legge nella nota dell’agenzia – tiene conto il rating standalone ba1 di UniCre…