1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Ue, a Bruxelles accordo per sistema di vigilanza comune

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’Unione europea ha deciso di dotarsi di un sistema di sorveglianza comune che farà da cappello alle autorità di controllo nazionali, ma che avrà priorità su di esse. L’accordo politico raggiunto venerdì al vertice di Bruxelles dai capi di governo dell’Unione segue sostanzialmente le indicazioni proposte dalla Commissione di Bruxelles, che ora sarà incaricata di predisporre i meccanismi legislativi dettagliati in grado di dare vita alla sorveglianza europea. Questa dovrà essere pienamente operativa entro il 2010, in anticipo su quanto era stato suggerito dal rapporto “La Rosiére”. Gli organismi sovranazionali incaricati di sorvegliare sul buon funzionamento dei mercati finanziari saranno articolati su due livelli. Sul piano macro-economico, lo European Systemic Risk Board (Esrb) valuterà in permanenza i rischi per la stabilità del sistema finanziario, avrà il potere di far scattare allarmi, emettere raccomandazioni e controllare che le misure suggerite vengano adottate. Il presidente dell’Esrb sarà eletto dal Consiglio della Bce.