1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ucraina-Russia: sale la tensione. Per Renzi è “escalation intollerabile” e la Nato pubblica le foto delle truppe russe in Ucraina

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari ha chiuso la seduta in profondo rosso, con il FTSE Mib che è arretrato di oltre 2 punti percentuali. A deprimere le quotazioni dei titoli della Borsa Italiana, così come quelle degli altri listini europei, le nuove tensioni giunte dal fronte tra Ucraina e Russia. Proprio oggi il presidente ucraino Petro Poroschenko ha annullato un viaggio in Turchia per “l’aggravarsi della situazione nella regione di Donetsk”.

Il presidente dell’Ucraina ha soprattutto tuonato un preoccupante “le truppe russe si trovano attualmente in Ucraina e invitato i partner europei alla convocazione di una riunione di emergenza del Consiglio europeo. Nel pomeriggio sono arrivate le prime dichiarazioni del premier italiano Matteo Renzi sulla vicenda. In una conversazione telefonica con il presidente russo Vladimir Putin, Renzi, in qualità di presidente di turno dell’Unione europea, ha definito quella odierna una “esclation intollerabile… le cui conseguenze sarebbero gravissime”.

L’ingresso di truppe del Cremlino sul territorio ucraino hanno irritato anche Angela Merkel, con la Cancelliera tedesca che ha annunciato come in occasione del Consiglio europeo verranno adottate nuove sanzioni nei confronti di Mosca.

La Russia per ora continua a smentire il fatto che le sue truppe abbiano fatto il loro ingresso nell’est dell’Ucraina. Per Mosca la notizia “non avrebbe relazione con la realtà”. Peccato che a smentire le parole di Putin siano giunte proprio oggi alcune immagini emblematiche: quelle pubblicate dalla Nato sul proprio sito.

Nelle nuove foto satellitari pubblicate dalla Nato vengono mostrate le forze armate russe impegnate in operazioni militari all’interno del territorio ucraino. Che non si tratti di un semplice sforamento di pochi e sparuti soldati lo si capisce anche dalle dichiarazioni della Nato. Per l’organizzazione sul suolo ucraino al momento vi sono “oltre mille soldati russi”.

A voi le immagini pubblicate oggi (ma riferite a qualche giorno fa) che fanno vedere lo sconfinamento di un convoglio di unità d’artiglieria pesante all’interno della campagna ucraina, nell’area di Krasnodon.