Ucraina: Barroso, riforma costituzionale e nuovo governo unica soluzione

Inviato da Valeria Panigada il Mer, 19/02/2014 - 11:22
"Condanniamo nei termini più forti l'uso della violenza come mezzo per risolvere una crisi politica e istituzionale. E' la leadership politica del paese che ha la responsabilità di garantire la necessaria tutela dei diritti e delle libertà fondamentali. Invitiamo tutte le parti a porre immediatamente fine alla violenza e impegnarsi in un dialogo significativo, rispondendo alle aspirazioni democratiche del popolo ucraino". Con questo parole oggi il presidente della Commissione europea Barroso ha commentato i fatti delle ultime ore in Ucraina. Secondo il leader europeo, la riforma costituzionale e la formazione di un nuovo governo rappresentano l'unica via d'uscita da questa crisi politica. E per sgomberare la strada da possibili ipotesi di un interesse dell'Unione europea sull'Ucraina, Barroso precisa: "La Ue ha offerto il suo aiuto sincero per facilitare il dialogo politico tra le parti. Abbiamo messo in chiaro che siamo pronti a sostenere l'Ucraina su questa strada delle riforme, verso la democrazia , la stabilità e la prosperità. Abbiamo messo in chiaro che la nostra offerta di associazione politica e di integrazione economica rimane valida, e non costituisce l'obiettivo finale della nostra cooperazione".
COMMENTA LA NOTIZIA