1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

Ubs: utili in aumento nel II trimestre. Ermotti soddisfatto della performance

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ubs ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto di competenza degli azionisti pari a 690 milioni di franchi svizzeri, in aumento dai 524 milioni dell’anno prima. Su base rettificata, l’utile ante imposte è stato di 1022 milioni di franchi rispetto ai CHF 1901 milioni dei tre mesi prima. Sulla base dei dati pubblicati, l’utile ante imposte è stato di CHF 1020 milioni a fronte dei 1447 milioni nel trimestre precedente. I proventi operativi sono diminuiti di 386 milioni sostanzialmente a causa di un calo nei proventi netti da negoziazione e da interessi. I costi operativi sono aumentati di 42 milioni, soprattutto in seguito a un aumento delle spese generali e amministrative, in parte controbilanciato da una riduzione delle retribuzioni variabili legate ai risultati. Nel secondo trimestre abbiamo registrato un onere fiscale di 125 milioni, rispetto ai 458 milioni nei tre mesi precedenti. L’utile netto di competenza dei detentori di titoli di credito privilegiati è stato pari a 204 milioni contro zero nel primo trimestre.

il coefficiente CET1 dei requisiti di BRI Basilea III è salito di 1,1 punti percentuali all’11,2% e gli attivi ponderati in funzione del rischio sono diminuiti a CHF 239,2 miliardi. Conformemente a quanto precedentemente dichiarato, prevediamo di conseguire il nostro coefficiente target CET1 del 13% (applicazione integrale) entro il 2014.

“Sono molto soddisfatto della nostra performance in questo trimestre”, ha commentato il Group Chief Executive Officer Sergio Ermotti. “I risultati dimostrano che la nostra strategia è quella giusta e la sua attuazione sta procedendo secondo programma. Ogni trimestre dalla sua introduzione nel 2011, è stata applicata in maniera molto chiara e disciplinata, costruendo un’ineguagliabile base patrimoniale e rispondendo alle esigenze dei nostri clienti».

La banca svizzera ha fatto sapere che acquisterà il patrimonio di SNB StabFund, incrementando il coefficiente CET1 BRI Basilea III tra 70-90 punti base nel quarto trimestre 2013.