Ubs: maxi-piano di riduzione dei costi, taglierà circa 11% del personale

Inviato da Redazione il Mer, 15/04/2009 - 10:22

"La via del ritorno al successo sarà lunga e non dobbiamo aspettarci soluzioni a breve termine; dobbiamo invece, passo per passo, affrontare il futuro in modo realistico, coerente e disciplinato". Così si è espresso Oswald J. Grübel, ceo di Ubs, in occasione dell'odierna assemblea generale a Zurigo. Ubs prevede risparmi dai 3,5 ai 4 miliardi di franchi svizzeri entro la fine del 2010 cercando di risparmiare in tutte le proprie attività. Piano di riduzione dei costi che porterà al taglio di 8.700 posti di lavoro entro il 2010, pari a circa l'11% del personale complessivo. La riduzione di posti di lavoro riguarderà anche la Svizzera. Il colosso bancario elvetico si ritirerà dagli ambiti di attività non promettenti e ad alto rischio. La banca si è detta pronta a esaminare il suo portafoglio di attività al fine di poter decidere con chiarezza in quali settori intende restare attiva ed espandersi e quali settori abbandonare.

COMMENTA LA NOTIZIA