1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

UBP lancia il nuovo UBAM, fondo obbligazionario ad alto rendimento che punta sui paesi emergenti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

UBP Investment Management, fermamente convinta del potenziale a lungo termine dei paesi emergenti, che considera un elemento chiave del suo sviluppo strategico,  arricchisce ulteriormente la vasta gamma dei fondi gestiti dal team del reddito fisso sui mercati emergenti, diretto da Denis Girault, con il lancio del nuovo UBAM – EM High Yield Short Duration Corporate Bond. 

Il fondo consente l’accesso alle obbligazioni societarie ad alto rendimento dei paesi emergenti con una breve duration (la duration media del portafoglio sarà mantenuta tra 1,5 e 3 anni), e rende accessibile per gli investitori una strategia lanciata da UBP nel mese di febbraio 2013. Quest’ultima è basata sullo stesso processo d’investimento e di selezione già realizzato con successo in altri fondi di obbligazioni societarie dei mercati emergenti. 

L’allocazione core del fondo nelle obbligazioni con una breve duration ammonta all’80% del portafoglio, mentre il rimanente 20% è allocato nei CDX ad alto rendimento dei mercati sviluppati. Questi strumenti altamente liquidi fungono da cuscinetto di liquidità e assicurano la liquidità giornaliera del fondo e saranno immediatamente ridotti nel caso in cui la volatilità del mercato sia eccessiva.

Il fondo somma tutta una serie di caratteristiche positive: rendimenti e utili elevati, breve duration, un alto potenziale di diversificazione e liquidità giornaliera, offrendo agli investitori una protezione in uno scenario di tassi d’interesse in aumento.

Dal momento che è uno dei primi fondi focalizzati sul segmento a breve duration delle obbligazioni societarie emergenti ad alto rendimento, il fondo è complementare ai portafogli omologhi dei mercati sviluppati. Tuttavia, grazie all’altra sua prerogativa, ossia la bassa correlazione con i buoni del Tesoro statunitense, il fondo può essere utilizzato anche come strumento di diversificazione di ampi portafogli di obbligazioni societarie.

A fine agosto questa strategia aveva masse in gestione per oltre 80 milioni di dollari americani. Il team d’investimento di UBP nel reddito fisso dei mercati emergenti segue complessivamente circa 2,5 miliardi di dollari Usa di attivi nel segmento e dedica risorse alla ricerca creditizia, alla gestione del rischio e al trading.
Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.