1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Ubi, quadro grafico in bilico

QUOTAZIONI Ubi Banca
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La prima seduta della nuova ottava è stata fortemente penalizzante per Ubi Banca. Le azioni del gruppo bancario hanno infatti bruscamente violato al ribasso i minimi registrati la scorsa settimana. Contestualmente i titoli hanno rotto la trendline ascendente di medio termine disegnata con i minimi del 6 luglio a 6,51 euro e del 30 settembre a 6,51 euro. La trend aveva svolto egregiamente il proprio lavoro di supporto in occasione della seduta di venerdì, quando il minimo intraday si poggiò esattamente su di essa. Il quadro grafico sarebbe completamente negativo se non fosse per la presenza di un’altra trendline, questa volta ribassista. Il riferimento è a quella tracciata con i top del 21 aprile e del 6 agosto, rotta al rialzo in occasione della seduta del 13 ottobre. Quello in atto potrebbe essere considerato un pull back profondo. L’impostazione grafica del comparto e quella di lungo periodo porta tuttavia a far propendere per l’implementazione di una strategia ribassista con la vendita di 7,06 euro. Fissato lo stop a 7,30 euro, il target iniziale si attesta a 6,55 euro, ossia in prossimità dei minimi 2010, quello successivo a 5,80, area vista per l’ultima nel marzo 2009.