Ubi in fondo all'S&P/Mib, business plan deprime il titolo

Inviato da Redazione il Lun, 18/06/2007 - 09:21
Quotazione: UBI BANCA
Il piano strategico al 2010 tarpa le ali a Ubi Banca che apre l'ottava in coda all'S&P/Mib con una flessione che supera dopo i primi minuti di contrattazione i 3 punti e mezzo percentuale a quota 20,21 euro. Forti gli scambi con già 1,4 milioni di pezzi scambiati rispetto a una media a 30 giorni di 3,7 milioni. Il piano 2007-'10 del gruppo bancario nato dall'integrazione tra Bpu e Banca Lombarda vede un utile netto a quota 1,4 miliardi di euro nel 2010 con un tasso annuo di crescita del 10%. Roe al netto delle differenze di fusione superiore al 16%. E dividendo in progressiva crescita, dagli attuali 0,80 euro a 1,30 euro per azione. Ubi Banca prevede poi sinergie complessive annue a regime nel 2010 per oltre 400 milioni di euro, oltre i 365 milioni stimati inizialmente a novembre, con oneri una tantum di integrazione per 390 milioni. Alle 15 di oggi è prevista una conference call sul nuovo piano strategico.
COMMENTA LA NOTIZIA