Ubi Banca: utile netto semestrale vola a 106,2 milioni, pronta a chiedere 3 miliardi di Tltro

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 08/08/2014 - 12:07
Quotazione: B.P.UNITE

Ubi Banca ha riportato un utile netto consolidato a 106,2 milioni di euro, più che raddoppiato rispetto ai 52,9 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso. L'utile consolidato al netto delle poste non ricorrenti è ammontato a 130,8 milioni di euro rispetto ai 52,2 milioni di un anno fa. Nel solo secondo trimestre l'utile netto consolidato è stato di 48,1 milioni, per effetto di aggravi fiscali una tantum, rispetto ai 58,1 milioni del primo trimestre (e ai 26,5 dell'anno scorso). Battute le attese degli analisti interpellati da Bloomberg che avevano previsto un risultato a 34,1 milioni. Invece l'utile consolidato al netto delle poste non ricorrenti è salito del 21,6% a 71,8 milioni rispetto ai 59 milioni del trimestre precedente e ai 33,2 del secondo trimestre del 2013. Sprint del titolo sul Ftse Mib che al momento avanza del 3,63% a 5,7 euro.

Su il margine d'interesse ma anche le rettifiche
Nei primi sei mesi dell'anno, la gestione economica del Gruppo ha generato un risultato della gestione operativa in crescita del 19,2% a 691,5 milioni di euro dai 580,3 milioni conseguiti nell'analogo periodo del 2013. il margine d'interesse ha raggiunto i 908,5 milioni, in crescita del 7,5% anno su anno. Anche l'andamento delle commissioni nette è stato positivo, con un incremento a 609,7 milioni di euro rispetto ai 602,2 dell'analogo periodo del 2013. Nel periodo gennaio-giugno 2014 le rettifiche di valore nette per deterioramento crediti sono salite a 429,1 milioni, contro i 383,9 milioni del primo semestre 2013.

Common Equity Tier 1 sale al 12,73%
Ubi Banca fa sapere che il Common Equity Tier 1 ratio "phased in" al 30 giugno 2014 è al 12,73% (12,2% a marzo 2014), il Total capital ratio "phased in" è pari al 18,03% (17,7% a marzo 2014) e il Common Equity Tier 1 ratio stimato a regime è pari all'11,7% (11,2% a marzo 2014). Tenendo conto dell'aggiornamento periodico obbligatorio dei parametri di rischio e di altri fattori attesi incorporati da fine 20141, il Common Equity Tier 1 ratio stimato a regime si attesterebbe al 10,9% (rispetto al 10,5% di marzo 2014).

Pronta a chiedere 3 miliardi di Tltro a dicembre
Al 30 giugno 2014 l'esposizione del Gruppo Ubi Banca verso la Bce rimane invariata e consiste in un ammontare totale di 12 miliardi di euro nominali (6 miliardi scadono a dicembre 2014 e 6 a febbraio 2015) iscritto tra i "Debiti verso Banche" e quindi non incluso nella Raccolta diretta. La banca stima di richiedere, a dicembre 2014, circa 3 miliardi di Tltro a fronte della scadenza di 6 miliardi di Ltro.

COMMENTA LA NOTIZIA