1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Ubi Banca: utile al netto poste non ricorrenti a 195,1 mln (+33,2%), CET1 al 12,08%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il gruppo UBI Banca ha chiuso il 2015 con un utile al netto delle poste non ricorrenti pari a 195,1 milioni di euro, in crescita del 33,2% rispetto al 2014. L’utile contabile si attesta a 116,8 milioni rispetto ad un risultato negativo, a seguito dell’iscrizione di impairment su intangibili, per 725,8 milioni nel 2014. Le commissioni nette sono salite del 6% a/a a 1,3 mld “trainate dai prodotti d’investimento (il risparmio gestito complessivo è cresciuto del 12% a/a) e il consolidamento del miglioramento della qualità del credito, con minori esigenze di rettifica (-13,6%)”, rimarca Ubi. In calo invece il margine d’interesse (-10,3% a 1,631 mld) a seguito della ricomposizione e della riduzione del portafoglio titoli. La raccolta risulta in crescita del 2,8% a 91,5 miliardi, grazie all’incremento di 3,6 miliardi registrato alla voce conti correnti e depositi. I crediti deteriorati sia lordi che netti sono in discesa rispettivamente dell’1,6% a 13,4 miliardi e dell’1,9% a 9,7 miliardi.
A livello patrimoniale il CET1 ratio “phased in”, incluso l’impatto del diritto di recesso, al 12,08% (+2,83 punti percentuali rispetto al requisito SREP del 9,25%). Il CET1 ratio “fully loaded”, incluso l’impatto del diritto di recesso, risulta all’11,62%.