Ubi Banca, pronta al test di quota 3,78 euro

Inviato da Alessandro Piu il Gio, 24/01/2013 - 13:07
Quotazione: UBI BANCA
Il comparto bancario non sembra soffrire le notizie riguardanti il Monte dei Paschi, unica azione del settore con un pesante segno meno. Tra i migliori figura Ubi Banca che dopo il giro di boa di metà seduta mostra un guadagno dello 0,8% circa. La reazione arriva tuttavia dopo il forte ribasso della vigilia (-4,13%) e appare al momento come un pull-back della rottura ribassista della media mobile a 14 giorni, violazione avvenuta ieri. Tecnicamente la discesa di martedì e mercoledì fa seguito al test dell'importante trendline ribassista che discende dai massimi del 20 aprile 2010 e 17 febbraio 2011, attualmente nei pressi di quota 4 euro. Soglia nelle vicinanze della quale è peraltro presente la resistenza statica costituita dai massimi del febbraio scorso in area 4,12 euro. Solo una chiusura sopra questa soglia, accompagnata da un incremento dei volumi, potrebbe rilanciare al rialzo Ubi Banca. Il titolo in realtà appare pronto a prendere fiato, al di là del calo delle due ultime sessioni. Viene tra l'altro da una corsa che lo ha portato a guadagnare quasi 50 punti percentuali dai minimi del 16 novembre 2012. L'ipotesi correttiva trova un primo supporto nell'ex-resistenza a 3,675 euro. La discesa, al di sotto di questo livello potrebbe estendersi fino a 3,39 euro, ulteriore supporto statico, senza modificare il quadro grafico positivo di medio termine. Per chi volesse seguire l'ipotesi descritta, possibile l'ingresso short su rottura al ribasso di 3,64 euro con target 3,47 e 3,36 euro e stop loss su chiusure superiori a 3,85 euro.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA