1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ubi Banca: nuovi target deludono gli analisti, soglia dei 20 euro a rischio

QUOTAZIONI Ubi Banca
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I nuovi target di Ubi Banca non impattano con le attese degli analisti e inevitabilmente il titolo Ubi paga dazio in Borsa viaggiando in fondo all’S&P/Mib con un calo che è stato anche nell’ordine dei 4 punti percentuale andando a sfiorare la violazione al ribasso della soglia psicologica dei 20 euro sui minimi da inizio anno (toccato minimo a 20,06 euro). Al giro di boa di seduta il titolo cede il 2,86% a 20,37 euro. Il gruppo nato dalla fusione tra Bpu e Banca Lombarda stima di superare quota 1,4 miliardi di euro nel 2010, ossia con un anno di ritardo rispetto alle prime previsioni, con un tasso annuo di crescita del 10,5%. Ma il focus degli analisti si sofferma soprattutto con l’obiettivo di utile netto al 2009 di 1,3 miliardi. Gli esperti di Ubs, in una nota odierna, sottolineano come l’obiettivo di utile netto 2009 risulti del 10% inferiore alle previsioni a causa di stime più conservative a livello di net interest income e commissioni, supponendo anche un costo del credito maggiore. Agli occhi della casa d’affari elvetica – che comunque ha confermato “buy” su Ubi con prezzo obiettivo a 25 euro – i target di Ubi Banca si basano su previsioni più conservative rispetto ai principali peers arrivando quindi a prevedere un Cagr dell’utile del 10,5% che risulta inferiore di 4-9 punti base rispetto ai target della concorrenza.