1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ubi Banca: nuova struttura organizzativa, previsti 1.500 tagli al personale

QUOTAZIONI Ubi Banca
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ubi Banca ha annunciato ieri, a mercati chiusi, una revisione della struttura organizzativa finalizzata a semplificare l’operatività del gruppo “rendendola più snella, meno onerosa e più rispondente alle esigenze del mercato anche mediante l’adeguamento del modello di servizio alla clientela”. La riorganizzazione dell’istituto bancario prevede la riduzione dei costi annui a regime “stimata in oltre 115 milioni di euro” a partire dal 2014, di cui “almeno 70 milioni già nel 2013 tra minori spese amministrative e costo del personale”.

“Al raggiungimento di tale obiettivo concorrerà – recita una nota della società – la revisione del dimensionamento complessivo della rete di filiali con la chiusura o la vendita di 44 sportelli e la trasformazione di 78 in minisportelli, nonché interventi di razionalizzazione e semplificazione della struttura interna delle Banche Rete, della Capogruppo UBI e di UBI Sistemi e Servizi”. Ubi Banca punta a ridurre l’organico di circa 1.500 dipendenti.

L’operazione della banca guidata da Victor Massiah prevede anche la riduzione di almeno il 20% dei costi complessivi della governance, in particolare attraverso la riduzione sia del numero sia degli emolumenti dei membri degli organi societari. Infine, Ubi Banca annuncia la revisione del modello di servizio alla clientela private/corporate, attraverso la creazione di 46 punti operativi di presidio unico “in grado di proporre un’offerta integrata al tessuto imprenditoriale tipico dei territori di riferimento del Gruppo e di favorire lo sviluppo di opportunità ulteriori di ricavo” conclude il gruppo.
 
(News in aggiornamento)