1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Twitter sotto tono a Wall Street. Cinque manager lasciano il gruppo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Apertura in forte ribasso sul Nasdaq per Twitter.  Il titolo risente delle indiscrezioni, poi confermate dall’amministratore delegato e fondatore Jack Dorsey sull’abbandono di cinque top manager del gruppo. 

Con un tweet, non poteva essere altrimenti, sul proprio profilo personale, l’amministratore delegato e fondatore di Twitter Jack Dorsey ha confermato le indiscrezioni sull’abbandono delle linee di vertice del gruppo. A lasciare sono il responsabile dello sviluppo e della progettazione Kevin Weil, il responsabile del settore engeneering Alex Roetter, il responsabile delle risorse umane Brian Schipper, la responsabile dei rapporti con i media Katie Jacobs Stanton e Jason Toff, il numero uno di Vine in procinto di trasferirsi a Google. “Speravo davvero di poterne parlare più tardi, nel corso della settimana, con i dipendenti di Twitter ma volevo mettere le cose in chiaro ora” recita il tweet di Dorsey con allegata l’immagine del testo del comunicato ufficiale. Un comunicato stampa ben più lungo dei 140 caratteri permessi dal social network. “Tutti e quattro (i manager ndr) si prenderanno un periodo di meritato riposo e sono personalmente grato a ciascuno di loro per tutti contributi che hanno dato a Twitter” ha scritto Dorsey specificando che il chief operating officer Adam Bain e il chief technical officer Adam Messinger rileveranno le responsabilità dei manager dimissionari. 

A Wall Street le contrattazioni si sono aperte in forte ribasso per il titolo Twitter, -6% dopo i primi scambi. I prezzi si mostrano tuttavia in recupero rispetto ai valori di pre-apertura. Dai massimi dello scorso aprile le quotazioni sono scese del 68%. La crisi del social network non è infatti una novità. Da tempo la crescita del numero di utenti non soddisfa e la società è alla ricerca di nuove strategie e idee per uscire dal cono d’ombra del rivale Facebook. E tra le proposte in dirittura d’arrivo per cambiare voce al cinguettio di Twitter e renderlo più forte c’è l’estensione del numero di caratteri disponibili per gli utenti da 140 a 10.000.

I tweet con cui Jack Dorsey annuncia e saluta i manager che hanno deciso di lasciare la società