1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Tutto esaurito all’Ipo Rosneft

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il registro delle accettazioni dell’offerta pubblica iniziale di Rosneft è stato chiuso un giorno prima del previsto. Un successo dunque per la società petrolifera russa, soprattutto se si considera che i suoi consiglieri finanziari hanno avvertito i potenziali investitori che la gara si svolgerà nella fascia superiore del diapason dei prezzi. Mentre infatti il pricing iniziale era compreso tra 5,85 e 7,85 dollari per azione, ieri gli istituti finanziari hanno accettato le ultime ordinazioni nella fascia compresa tra 7,15 e 7,85 dollari. E’ prevista inoltre una emissione supplementare di 400 milioni di azioni ordinarie in aggiunta a 1,356 miliardi progettati in un primo momento. La capitalizzazione di mercato di Rosneft potrebbe quindi superare quota 73 miliardi di dollari, andando a sfiorare il primato di Lukoil, attualmente numero uno dell’industria petrolifera russa. Tra la lista dei partecipanti che hanno presentato le proprie richieste non figurerebbe Eni, che al momento sta per concludere un accordo con Gazprom, che, commenta il ministro degli esteri Massimo D’Alema “dovrà fare da modello per una strategia comune europea nel campo dell’energia”.