1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Tutti pazzi per il rugby targato Italia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lo stadio Flaminio, gremito in ogni ordine di posti, saluterà domani l’ultima partita della Nazionale italiana di rugby al Torneo delle Sei nazioni 2007. Le vittorie contro la Scozia, in uno dei templi di questo sport, lo stadio di Murrayfield a Edimburgo, e contro il Galles a Roma, hanno confermato che l’Italia non è più relegata in un ruolo di secondo piano e hanno aumentato la febbre da rugby che sta esplodendo nel Paese.


Venticinquemila spettatori assisteranno al match, ma molti di più sono quelli che dovranno accontentarsi di un megaschermo (ne sarà approntato uno anche in Piazza del Duomo a Milano) o che guarderanno la partita da casa sugli schermi dell’emittente televisiva La7, l’unica ad aver scommesso qualche anno fa su quella che sta diventando una vera e propria alternativa al calcio.
E i dati di ascolto sembrano averle dato ragione considerando che la partita con il Galles è stata seguita da oltre 1.150mila spettatori, con uno share medio di oltre il 10%. E non in prima serata, ma in pieno pomeriggio. Non sono certo i livelli di seguito che il rugby ha in Gran Bretagna ma il trend è decisamente in crescita e se ne sono accorti in molti, dagli sponsor alla Federazione italiana rugby (Fir), impegnata a investire per l’ulteriore diffusione di uno sport che ha ancora il sapore dello sport.
Con oltre 50.000 tesserati (erano 20.000 in meno nel 2000) e un programma di sviluppo che parte dalle scuole per insegnare ai bambini e ai ragazzi i valori che sono alla base di questo gioco.

A segnare il punto di svolta per la palla ovale italiana, proprio la partecipazione nell’antichissimo Torneo continentale (prima dell’ingresso dell’Italia si chiamava Cinque nazioni), dal 2000 e con un esordio positivo contro la Scozia. Un evento che ogni anno raccoglie l’attenzione di oltre 250 milioni di telespettatori in tutta Europa e viene visto in 150 Paesi del mondo (questi i dati diffusi dalla Fir per il torneo disputatosi nel 2006). Lo scorso anno oltre 3,3 milioni di spettatori hanno seguito le partite del’Italia su La7 e i dati finali per il 2007 mostreranno sicuramente un forte incremento in attesa dell’appuntamento più atteso, quello con i Mondiali che quest’anno si disputeranno in Francia.