1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Tutti in attesa della Fed

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura sotto la parità per gli indici a Wall Street. Prevale la cautela sui listini statunitensi che in attesa delle decisioni del Fomc (Federal Open Market Committee), il braccio operativo della Federal Reserve, chiudono con il segno meno. Il Dow Jones ha terminato in rosso di mezzo punto percentuale (-0,49%) a 13.008,68 punti, -0,43% per lo S&P a 1.379,32 e -0,21% del Nasdaq a 2.939,52.

Particolarmente ricca di dati l’agenda macro. Meglio del previsto gli aggiornamenti relativi la fiducia dei consumatori (65,9 punti), il Pmi (53,7 punti), i prezzi delle abitazioni (-0,7% a/a per l’indice S&P Case Shiller) ed i redditi personali (+0,5%). In linea con le stime il costo del lavoro (+0,5% t/t) e l’indice dei prezzi delle spese per consumi personali (PCE) che in versione “core”, quella cioè depurata delle componenti straordinarie, ha messo a segno un +0,2% mensile. Peggio delle attese solo il dato relativo le spese personali che a giugno non hanno fatto registrare variazioni congiunturali. Tra le società che hanno presentato i conti trimestrali acquisti su Goodyear (+10,41%), su Us Steel (+9,14%) e su Pfizer (+1,39%); lettera invece su Aetna (-2,91%) e Humana (-12,69%) che ha annunciato di aver ridotto l’outlook 2012. Due velocità anche per Apple (+2,64%), che secondo un report di Sanford Bernstein potrebbe annunciare un frazionamento azionario, e Facebook (-6,22%) che ha chiuso sotto quota 22 dollari (21,71).