Turchia: Moody's, la mossa della banca centrale è negativa per le banche

Inviato da Valeria Panigada il Lun, 03/02/2014 - 14:07
La mossa della banca centrale della Turchia, che ha alzato in modo significativo i tassi di interesse per frenare la caduta della divisa nazionale, è negativa per le banche del Paese. Lo sostiene Moody's, che in uno studio pubblicato oggi spiega le conseguenze di quella decisione: "Ci aspettiamo che l'aumento dei tassi di interesse provocherà un aumento dei costi di finanziamento e un rallentamento della crescita economica della Turchia, che metterà pressione sulla redditività delle banche e la qualità dell'attivo nel corso del 2014" si legge nella relazione odierna. Settimana scorsa la centrale turca ha portato il tasso di interesse overnight al 12% dal precedente 7,75%, mentre quello settimanale repo è passato al 10% dal precedente 4,4%. Attualmente Moody's ha un rating a BBB- sulla Turchia.
COMMENTA LA NOTIZIA