Trimestrale in linea con le attese per General Electric

Inviato da Daniela La Cava il Ven, 13/04/2007 - 15:40
Quotazione: GENERAL ELECTRIC

Continua il valzer delle trimestrali negli Stati Uniti. Oggi, è stato il turno di General Electric (GE) che ha archiviato il primo trimestre dell'esercizio registrando un incremento dell'utile netto pari al 2% a quota 4,51 miliardi di dollari, 44 centesimi per azione, in rialzo del 10% rispetto ai 4,44 miliardi di dollari, 42 cents ad azione, del stesso periodo dell'anno precedente.

Segno positivo, per il colosso a stelle e strisce, anche sul fronte dei ricavi che sono cresciuti del 6%, passando a quota 40,19 rispetto ai 38,03 miliardi di dollari registrati nel 2006. In rialzo, soprattutto, la redditività dei servizi finanziari che ha toccato quota +16%, riflettendo le linee strategiche di crescita e gli effetti netti delle acquisizioni del gruppo statunitense.
Per quanto riguarda la liquidità di cassa generata dalle attività del big americano nei primi tre mesi del 2007 è stata pari a 7,4 miliardi di dollari, in progresso del 10% contro i 6,7 miliardi messi a segno dodici mesi fa.
Un aumento dei profitti, registrato nel primo trimestre, che ha coinvolto, dal punto di vista della redditività, tutte le divisioni del gruppo (con i comparti finanziari e le infrastrutture in testa), ma che non visto protagonista GE Industrial, penalizzata dal business di GE Plastics.
Risultati che non hanno deluso le aspettative degli analisti e della comunità finanziaria che si attendevano mediamente un utile per azione pari a 44 cents per quanto riguarda i ricavi pari a 39,82 miliardi di dollari.

"Ci attendiamo di continuare su questa strada, con guadagni a doppia cifra e cercando di aumentare i margini e i rendimenti nel corso del 2007." Parola di Jeff Immelt, presidente e amministratore delegato di GE. Per quanto riguarda le previsioni future, il numero uno di General Electric stima un utile per azione (Eps) di 52-54 centesimi a titolo, con una crescita pari all'8-13%. Mentre per l'intero 2007 - come si legge nel comunicato diramato dalla società - l'Eps, sempre in linea con le attese, è visto a 2,18-2,23 dollari, in progresso del 10-12%.

COMMENTA LA NOTIZIA